24 Maggio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Immigrazione: garanzie finanziarie procedura di frontiera, decreto del Viminale

Nelle procedure di entrata nel territorio italiano l’accertamento del diritto di accedere e delle garanzie finanziarie.

Nel Decreto 14 settembre 2023 del ministero dell’Interno le nuove prescrizioni che riguardano l’importo e le modalità di prestazione della garanzia finanziaria a carico del cittadino extra cominitario durante lo svolgimento della procedura per l’accertamento del diritto di accedere al territorio italiano.

Il provvedimento è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 221 del 21 settembre scorso.

La garanzia finanziaria prevista dal D.lgs. 142/2015 è idonea qualora per l’importo fissato pari a 4.938,00 per il 2023 lo straniero sia in grado di fruire di un alloggio sul territorio nazionale, di una somma occorrente al rimpatrio e dei mezzi di sussistenza minimi necessari. 

Il decreto è rivolto ai cittadini di Stati non appartenenti all’Unione europea nelle condizioni di essere trattenuti durante lo svolgimento della procedura in frontiera, di cui all’art. 28-bis, del decreto legislativo 28 gennaio 2008, n. 25.

Il periodo massimo previsto di trattenimento è pari a quattro settimane (ventotto giorni).

Immigrazione: garanzie finanziarie procedura di frontiera, decreto del Viminale.

In Primo Piano

Continua a leggere