17 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Donne vittime di violenza di genere – operatività dello sgravio contributivo

Donne vittime di violenza di genere – operatività dello sgravio contributivo. L’Inps, con la circolare 133/2021 del 10 settembre, ha fornito istruzioni in merito allo sgravio contributivo per le assunzioni a tempo indeterminato di donne vittime di violenza di genere, effettuate nel corso dell’anno 2021 da parte di cooperative sociali (legge 381/1991).

L’incentivo spetta per le assunzioni effettuate nel 2021 di donne vittime di violenza di genere, inserite in percorsi di protezione, debitamente certificati dai servizi sociali comunali, dai centri anti-violenza o dalle case rifugio. Sono agevolate le nuove assunzioni effettuate con contratto a tempo indeterminato, mentre non possono essere incentivate le trasformazioni di contratti a termine.

L’incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL, per un importo massimo di 350 euro mensili.

Per i rapporti di lavoro instaurati ovvero risolti nel corso del mese, detta soglia va riproporzionata assumendo a riferimento la misura di 11,29 euro (equivalente all’importo massimo di 350 euro suddiviso per 31 giorni) per ogni giorno di fruizione dell’agevolazione contributiva.

Nelle ipotesi di rapporti di lavoro a tempo parziale, il massimale dell’agevolazione, pari a 350 euro mensili, deve essere proporzionalmente ridotto.

Il beneficio ha una durata di 12 mesi decorrenti dal mese di assunzione; per essere autorizzato alla relativa fruizione, il datore di lavoro interessato, previa autentificazione, deve inoltrare all’Istituto, avvalendosi esclusivamente del modulo di istanza on-line “Do.VI”, all’interno dell’applicazione “Portale delle Agevolazioni – ex DiResCo” una domanda di ammissione all’incentivo.

L’Inps, verificata la sussistenza della copertura finanziaria, autorizzerà il datore di lavoro alla fruizione dell’agevolazione che dovrà avvenire mediante conguaglio nelle denunce contributive UniEmens tramite l’utilizzo del codice causale identificativo del beneficio “DOVI”.

Con riferimento ai mesi pregressi, il recupero dell’incentivo potrà essere effettuato esclusivamente nei flussi UniEmens di competenza di ottobre, novembre e dicembre 2021.

Donne vittime di violenza di genere – operatività dello sgravio contributivo

In Primo Piano

Continua a leggere

Disabilità. Progetti di formazione al lavoro, al via le domande dei fondi

Finanziamenti per tutela pari opportunità. Dal 6 al 17 maggio le imprese e i datori di lavoro possono presentare progetti di formazione e chiedere l’accesso ai fondi. Lo ha fatto sapere tramite Avviso Pubblico l’Inail.  La quota massima di finanziamento per...

Aziende. Sicurezza sul lavoro: sì a domande riduzione del tasso di tariffa

Modello semplificato in tema di interventi di miglioramento della sicurezza sul lavoro e prevenzione incidenti. Comunicazione Inail ai datori di lavoro. Nuovo modello di domanda per la riduzione del tasso di tariffa Inail per il 2025 con le istruzioni...

Autoliquidazione INAIL 2023/2024

L’INAIL ha pubblicato sul proprio sito istituzionale la Guida all’autoliquidazione 2023/2024 fornendo le istruzioni relative alle modalità di calcolo del premio per l’autoliquidazione annuale. Resta fermo il termine del 16 febbraio 2024 per il versamento del premio di autoliquidazione in...