22 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Corte di Cassazione: invalido patto di prova in caso di riassunzione con le stesse mansioni

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 17371 del 1° settembre 2015 ha affermato che il patto di prova deve ritenersi invalido quando il datore di lavoro appaltatore, che subentra alla precedente azienda, riassume il lavoratore con le stesse mansioni, se così è stabilito dal contratto collettivo di settore.

Inoltre, secondo gli ermellini non rileva che, nel contratto individuale di lavoro stipulato col datore subentrato nell’appalto, le stesse mansioni vengano diversamente denominate.

Nel caso di specie, la società (subentrata in un appalto) ha licenziato, per mancato superamento del periodo di prova, una dipendente che aveva in precedenza riassunto con patto di prova.

I giudici hanno però dichiarato l’invalidità del suddetto patto, in quanto il contratto collettivo di settore poneva l’obbligo, gravante sull’impresa subentrante, di assumere il personale dell’impresa cessata nelle stesse mansioni e senza patto di prova.

Fonte: Corte di Cassazione

In Primo Piano

Continua a leggere

TikTok: aperta l’inchiesta della commissione Ue in materia di protezione dei minori

Dal “design che crea dipendenza” all’effetto “tana di coniglio”, il social media TikTok finisce tra i bersagli della Commissione europea a causa di presunte violazioni della Legge sui servizi digitali, Digital Services Act. Bruxelles ha avviato un procedimento formale.  Il...

Sì dal Garante Privacy a Codice di condotta delle Agenzie per il lavoro

Vietato "spiare" opinioni politiche, religiose o sindacali dei lavoratori, spiare gli account personali, effettuare preselezioni sulla base di informazioni personali come stato civile o altro, anche se con il consenso dei candidati. Sono alcune "buone prassi" a cui si...

Milleproroghe: novità per i contratti a tempo determinato

Il 19 febbraio 2024 la Camera ha approvato, con voto di fiducia, il disegno di legge di conversione del decreto legge 215/2023 del 30 dicembre 2023, conosciuto come decreto mille proroghe, che ora passa al Senato per l’approvazione definitiva. Tra...