25 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Cassazione: festività soppresse e permessi sindacali

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 18425 del 28 agosto 2014, ha affermato che durante le festività soppresse, nel caso in cui non sia effettuata la prestazione lavorativa, la maggiorazione retributiva spetta solo se prevista dal contratto collettivo applicato dal datore di lavoro.

Nel caso di specie, le lavoratrici, che avevano usufruito di permessi sindacali durante alcune festività soppresse, chiedevano, relativamente a tali giornate, la liquidazione della maggiorazione per lavoro festivo. I giudici della Corte hanno però respinto la richiesta poiché il contratto collettivo applicato dal datore di lavoro, prevedeva l’erogazione della maggiorazione solo in caso di effettiva esecuzione della prestazione lavorativa.

La Corte, ha quindi ribadito che il principio di onnicomprensività della retribuzione – il quale consiste nell’inclusione di ogni compenso avente carattere di obbligatorietà, continuità e determinatezza – non ha valore di regola generale nell’ordinamento, e non impedisce all’autonomia privata, dopo aver istituito un compenso di natura retributiva, di non includere lo stesso nel calcolo della retribuzione utile per altri istituti contrattuali oppure legali, qualora sia assente – come nel caso dei permessi sindacali – una norma che lo imponga.

In Primo Piano

Continua a leggere

Lavoro, agenzia Anpal diventa società in house

Dal 1° marzo secondo il regolamento si riorganizza il dicastero. Nasce Sviluppo Italia S,p.A. società in house del ministero del Lavoro e prende il posto dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro ANPAL.  Lo prevedono le disposizioni attuate dal...

Disoccupazione. Precisazioni sulle indennità NASpI e Dis-coll

Prestazioni di disoccupazione NASpI e Dis-coll, come accedere. Con il messaggio 750/2024 le precisazioni Inps in tema di accesso alle prestazioni di disoccupazione NASpI e Dis-coll.  L’Istituto ha ricordato che possono fruire dell’indennità di disoccupazione i soggetti privi di impiego...

Ape sociale, si può richiedere il sussidio

L’Inps spiega come fare. Per il 2024 il requisito anagrafico per accedere al sussidio Ape Sociale è stabilito a 63 anni e 5 mesi. Lo ha reso noto l’Inps con la Circolare n. 35/2024. La circolare reca indicazioni dopo le modifiche introdotte...