14 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Ai dirigenti non si applica il divieto di licenziamento

Ai dirigenti non si applica il divieto di licenziamento. Il Decreto di agosto ha prorogato fino al 31 dicembre il termine entro cui permane il divieto di licenziamento per giustificato motivo oggettivo. Questa misura prevista a tutela dei lavoratori dipendenti non si applica alla categoria dei dirigenti.

Il legislatore ha voluto escludere i dirigenti dall’ambito di applicazione della proroga del divieto dei licenziamenti individuali. A tali rapporti non si applica né la tutela reale, né quella obbligatoria restando in vigore la libera recidibilità secondo gli artt. 2118 e 2119 c.c.

Sono previste, però, due tutele a favore dei dirigenti che consistono nell’obbligo della forma scritta del licenziamento e il diritto alla reintegrazione nel posto di lavoro nel caso di licenziamento discriminatorio.

Ai dirigenti non si applica il divieto di licenziamento

In Primo Piano

Continua a leggere

Il sospetto di un illecito non autorizza il controllo delle mail

Il sospetto di un illecito non autorizza il controllo delle mail. Bisogna rispettare le norme. Sentenza del 14 febbraio del Tribunale del Lavoro di Roma dichiara illegittimo un licenziamento formalizzato in violazione dell’articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori. Infatti,...

Nullo il licenziamento disciplinare se non viene ascoltato il dipendente

Deciso dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 2859 del 31 gennaio scorso. È nullo il licenziamento di un dipendente a cui è stato negato il diritto di replica  per violazione delle procedure previste dalla legge.  Il datore di lavoro,...

Negligenza dei comportamenti legittima il licenziamento 

In malattia di giorno e al lavoro di sera. La Cassazione conferma il licenziamento. Con l’ordinanza n. 1472 del 15 gennaio scorso la Corte di Cassazione si è espressa sul caso di licenziamento di una lavoratrice dal doppio comportamento:...