24 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Lavoratori impatriati: pubblicato in Gazzetta il decreto attuativo

Il decreto 26 maggio 2016, attuativo del regime speciale per lavoratori impatriati di cui all’articolo 16 del decreto legislativo 147/2015, è stato pubblicato dal Ministero delle Finanze sulla Gazzetta Ufficiale n. 132 dell’8 giugno 2016.

Per tali lavoratori, che trasferiscono la loro residenza in Italia, il reddito soggetto ad imposizione fiscali è pari al 70% del reddito prodotto nel territorio dello Stato, alle seguenti condizioni previste dal decreto:

  1. i lavoratori non sono stati residenti in Italia  nei  cinque periodi  di  imposta  precedenti  il  predetto  trasferimento  e   si impegnano a permanere in Italia per almeno due anni;
  2. l’attività lavorativa è svolta presso un’impresa residente nel territorio  dello  Stato  in  forza  di  un  rapporto  di  lavoro instaurato  con  questa   o   con   società   che   direttamente   o indirettamente controllano la medesima impresa, ne sono controllate o sono controllate dalla stessa società che controlla l’impresa;
  3. l’attività lavorativa è prestata nel territorio italiano per un periodo superiore a 183  giorni  nell’arco  di  ciascun  periodo d’imposta;
  4. i lavoratori svolgono funzioni direttive e/o sono in possesso dei requisiti di  elevata  qualificazione  o  specializzazione  come definiti dai decreti legislativi 28 giugno 2012, n. 108, e 6 novembre 2007, n. 206.

Accedono al nuovo beneficio anche:

  1. i cittadini dell’Unione europea, in possesso di un titolo di laurea che hanno  svolto  continuativamente  un’attività  di  lavoro dipendente, di lavoro autonomo o di impresa fuori  dall’Italia  negli ultimi ventiquattro mesi o più;
  2.  i cittadini   dell’Unione   europea   che   hanno   svolto continuativamente un’attivita’  di  studio  fuori  dall’Italia  negli ultimi ventiquattro mesi o piu’, conseguendo un titolo  di  laurea  o una specializzazione post lauream.

Si ricorda, tuttavia, che il comma 4 dell’articolo 16 del D.Lgs. 147/2015 ha chiarito che i soggetti di cui sopra (punti 1 e 2) che si sono trasferiti in Italia entro il 31 dicembre 2015 applicano, per il periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2016 e per quello successivo, le disposizioni agevolative contenute nella stessa legge (con facoltà di optare per le nuove disposizioni contenute nel decreto in commento).

Fonte: Gazzetta Ufficiale

In Primo Piano

Continua a leggere

Nuovo modello per il distacco trasnazionale

Nuovo modello per il distacco trasnazionale. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato sul proprio portale istituzionale delle novità in materia di distacco trasnazionale, adottando quanto previsto dal Decreto n. 170 del 6 agosto 2021.

MISE: tasso per le operazioni di attualizzazione e rivalutazione per le agevolazioni alle imprese

MISE: tasso per le operazioni di attualizzazione e rivalutazione per le agevolazioni alle imprese. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 151 del 30 giugno 2022, da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, il Decreto 23 giugno 2022 recante l’aggiornamento del tasso da applicare per le operazioni di attualizzazione e rivalutazione ai fini della concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore delle imprese.

Min. lavoro: dal 23 giugno invio del rapporto Pari opportunità

Min. lavoro: dal 23 giugno invio del rapporto Pari opportunità. A partire da giovedì 23 giugno 2022 sarà reso operativo all’indirizzo web https://servizi.lavoro.gov.it.