17 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

La rassegna del 14 giugno 2024

(audio-articolo realizzato con I.A.)

La riunionite. Dopo l’anticipazione di venerdì scorso la rassegna riparte da qui. I manager costretti a surfare tra call e riunioni on line. Ne ha scritto in settimana Giulio Xhaet sul Sole 24 ore “Lotta alle call fuori controllo”.

Nei giorni scorsi i risultati delle elezioni in Europa sono stati un tema dominante.

“L’economia dell’area euro si rafforzerà” ha detto al Sole 24 Ore Cristine Lagarde. 

In attesa dei nuovi mandati istituzionali dell’Unione Europea l’attenzione si sposta sul campionato di calcio e sul G7 iniziato in Puglia. Sul vertice dei Grandi, apertura e prima pagina del Financial Times.

“L’Europa nel pallone” titola invece la Stampa.

“Un’Europa costretta a crescere” editoriale del Corriere.

Le brutte notizie. Salari bassi e giovani, oggi, Corriere della Sera e Giornale. La fuga dei neolaureati, free press.

Le buone notizie. Sul Foglio. Nel 2023 sottoscritti 44 rinnovi di contratto.

Il rapporto tra nuove tecnologie, lavoro e valori. Di Francesco Seghezzi e Michele Tiraboschi “le domande eluse sul rapporto tra lavoro e nuove tecnologie” Avvenire.

Cento anni fa John Maynard Keynes indicava al 2030 la liberazione del lavoro ad opera di tecnologie avanzate. 

Meno del 5 per cento delle mansioni sarà pienamente automatizzabile con le app di intelligenza generativa. Lo racconta “Delusioni artificiali” di Stefano Feltri sull’Internazionale intervista Deron Agemoglu economista del Mit in Massachusetts. 

“Scenari distopici lontani dall’economia digitale”. Scrive Giuliano Noci sul Sole 24 ore. 

Sull’Economist: “The war for I.A. talent” una guerra tra big tech.

La guerra che genera l’I.A. è invece un tema caldo. Numero speciale del T.P.I.

In Primo Piano

Continua a leggere