17 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Contribuzione volontaria. Quali sono gli importi 2024?

Rideterminate le quote per i lavoratori autonomi e dipendenti. In generale ai lavoratori dipendenti spetta un’aliquota contributiva tra il 27,87% e il 33%. Otto le fasce per commercianti e artigiani. È in sintesi quanto si legge nella circolare n. 36/2024 dell’Inps con cui l’Istituto ha pubblicato gli importi dei contributi volontari 2024 previsti per lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e  lavoratori iscritti alla Gestione separata.

Gli importi dovuti nel 2024 sono rivalutati secondo l’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. L’indice, per il 2022 e il 2023, è stato calcolato pari al +5,4%.

Contribuzione volontaria lavoro dipendente non agricolo

Per i lavoratori dipendenti (non agricoli) la retribuzione minima settimanale è pari a 239,44 euro e l’aliquota è pari al 33%.

Per i lavoratori dipendenti autorizzati alla prosecuzione volontaria con decorrenza compresa entro il 31 dicembre 1995, l’aliquota resta invariata al 27,87%.

Per i lavoratori iscritti all’evidenza contabile separata del FPLD, quali Autoferrotranvieri, Elettrici, Telefonici e dirigenti ex INPDAI, e al Fondo dipendenti Ferrovie dello Stato S.p.A. viene confermata l’aliquota pari al 33% e, per i lavoratori iscritti al Fondo Volo,  restano le aliquote differenziate in relazione all’anzianità maturata e all’ adesione ai Fondi Complementari.

Confermata l’aliquota dovuta dagli iscritti al Fondo speciale Istituto Postelegrafonici pari al 32,65%.

Per quanto riguarda i contributi dei soggetti iscritti alle gestioni  artigiani e commercianti, per la contribuzione si applicano le aliquote stabilite per il versamento dei contributi obbligatori al reddito medio di ciascuna delle otto classi di reddito previste.

Le aliquote si differenziate sono le seguenti:

  • per i titolari di qualunque età e collaboratori di età superiore ai 24 anni: 24% artigiani e 24,48% commercianti.
  • per i collaboratori di età non superiore ai 21 anni: 23,70% artigiani e 24,18% commercianti.

In ultimo, per determinare il contributo volontario per i soggetti iscritti alla Gestione Separata si tiene in considerazione l’aliquota pari al 25% per i professionisti e al 33% per i collaboratori e per le figure assimilate.

Per l’anno 2024 il minimale per l’accredito contributivo è fissato in 18.415,00 euro, pertanto, l’importo minimo dovuto è pari a 4.603,80 euro su base annua e a 383,65 euro su base mensile per i professionisti e a 6.077,04 euro su base annua e a 506,42 euro su base mensile per gli altri iscritti.

Leggi circolare n. 36/2024.

Contribuzione volontaria. Quali sono gli importi 2024?

In Primo Piano

Continua a leggere