24 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Domenica di Pasqua e Lunedì dell’Angelo. Come gestirli in busta paga?

Per il 2024 i giorni di Pasqua e Pasquetta, 31 marzo e il primo aprile, sono capitati a cavallo dei mesi di marzo e aprile. 

Come viene pagato il giorno festivo di Pasqua?

La domenica di Pasqua non viene considerata come giorno festivo agli effetti civili e pertanto nella mensilità di marzo non si vedrà alcuna voce particolare; tuttavia è bene controllare il proprio CCNL che potrebbe indicare una disciplina differente per la materia. 

Cosa succede per il lunedì dell’Angelo?

Il giorno di Pasquetta viene indicato dall’art. 2 della legge n. 260 del 1949 come festa nazionale con effetti civili e viene normalmente riportato all’interno dei contratti collettivi.

Quindi nella retribuzione di competenza di aprile potremmo riscontrare due diverse situazioni.

Se il lavoratore non ha svolto attività non gli spetterà nulla in aggiunta a quanto dovuto normalmente. La retribuzione di Lunedì già rientra in quella mensile.

Se il dipendente ha svolto invece attività, oltre al pagamento della giornata per intero, spetta anche la retribuzione per le ore lavorate, incrementate delle maggiorazioni percentuali per lavoro festivo come da Ccnl applicato.

Gli elementi retributivi rientrano all’interno dell’imponibile previdenziale e fiscale.

In Primo Piano

Continua a leggere