7grammilavoro

JOBS ACT: approvato il decreto recante misure per la conciliazione delle esigenze di cura, vita e di lavoro

Giugno 12
10:29 2015

Con il Comunicato Stampa n. 67 dell’11 giugno 2015, il Consiglio dei Ministri, informa che su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti, è stato approvato, in via definitiva, il decreto legislativo recante misure per la conciliazione delle esigenze di cura, vita e di lavoro, in attuazione dell’articolo 1, commi 8 e 9, della legge 10 dicembre 2014, n. 183.

Il decreto interviene, prevalentemente, sul testo unico a tutela della maternità (D.Lgs. n. 151 del 26 marzo 2001), e reca misure volte a sostenere le cure parentali e a tutelare in particolare le madri lavoratrici.

Nello specifico il provvedimento modifica la disciplina sul congedo obbligatorio di maternità, al fine di rendere più flessibile la possibilità di fruirne in casi particolari come quelli di parto prematuro o di ricovero del neonato.

Inoltre, il decreto prevede un’estensione massima dell’arco temporale di fruibilità del congedo parentale dagli attuali 8 anni di vita del bambino a 12 mentre quello retribuito al 30% viene portato dai 3 anni di età a 6 anni.

Infine, si ricorda che il Consiglio dei Ministri ha approvato anche altri decreti.

JOBS ACT: approvato il decreto su riordino dei contratti di lavoro e la revisione della normativa in tema di mansioni

Fonte: Consiglio dei Ministri

Related Articles

Coerentemente con l'impegno continuo di LAROCCAWEB s.r.l. di offrire i migliori servizi ai propri lettori e utenti, abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi