7grammilavoro

Esclusione dalla gara per l’azienda con DURC irregolare

Esclusione dalla gara per l’azienda con DURC irregolare
Aprile 29
12:51 2019

Esclusione dalla gara per l’azienda con DURC irregolare

Il Consiglio di stato, supremo organo giudicante della magistratura amministrativa, con la sentenza n° 2313/ 2019, ha confermato la decisione del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio (TAR) che aveva ritenuto legittima l’esclusione da una gara di appalto di una Società in presenza di un DURC irregolare.

L’organo ha ritenuto quale causa ostativa al rilascio di un DURC regolare da parte dell’INPS la scorretta compilazione del flusso mensile e la non tempestiva gestione nell’invio dei flussi mensili UNIEMENS.

Il Consiglio di Stato ha ribadito “con costanza, e con fermezza, che la ragione ostativa al rilascio di DURC regolari ben può consistere anche nel solo mancato adempimento degli obblighi di presentazione delle denunce periodiche perché tale inadempimento, di per sé, integra violazione contributiva grave, a prescindere dal fatto che, in conseguenza della mancata presentazione delle denunce, sia stato omesso il versamento di contributi per importi inferiori all’importo-soglia”.

Infatti, l’invio mensile dei dati contributivi, attraverso il flusso UNIEMENS, è uno degli strumenti a disposizione dell’INPS per effettuare controlli e verifiche sul regolare adempimento degli obblighi contributivi e assicurativi in capo all’Azienda.

Difatti, il mancato o errato invio del flusso UNIEMENS, anche se a seguito di modifiche procedurali nell’esposizione di alcune poste contributive, avrebbe determinato l’impossibilità per l’INPS di effettuare una verifica di rispondenza e congruenza tra quanto dichiarato dall’Azienda e quanto versato attraverso il modello F24 mensile.

Esclusione dalla gara per l’azienda con DURC irregolare

Fonte: Consiglio di Stato

Related Articles

Coerentemente con l'impegno continuo di LAROCCAWEB s.r.l. di offrire i migliori servizi ai propri lettori e utenti, abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione. informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi