7grammilavoro

Dimissioni delle lavoratrici madri: INL pubblica la relazione annuale

Dimissioni delle lavoratrici madri: INL pubblica la relazione annuale
Settembre 03
10:34 2019

Dimissioni delle lavoratrici madri: INL pubblica la relazione annuale. L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), con un comunicato stampa disponibile sul proprio sito internet, rende nota la pubblicazione della “Relazione annuale sulle convalide delle dimissioni e risoluzioni consensuali delle lavoratrici madri e dei lavoratori padri”.

L’Ispettorato, sulla base dei dati in possesso delle strutture territoriali dell’Ispettorato e con l’ausilio della consigliera delle pari opportunità, comunica che il numero delle dimissioni convalidate nell’anno 2018 è pari a 49.451 (il dato è in crescita del +24% rispetto al 2017).

Come nell’anno precedente, la gran parte delle convalide si riferisce all’istituto delle dimissioni (47.410), mentre rimane residuale la categoria delle risoluzioni consensuali (2.041).

Si ricorda che, il d.lgs. 151/2001 all’articolo 55 prevede l’obbligo di convalida delle dimissioni del lavoratore padre e della lavoratrice madre esclusivamente “durante i primi tre anni di vita del bambino o nei primi tre anni di accoglienza del minore adottato o in affidamento”. Pertanto, le dimissioni della lavoratrice madre e del lavoratore padre, nel predetto periodo, rimangono condizionate al corretto espletamento delle procedure di convalida delle dimissioni davanti ai competenti organi dell’Ispettorato del lavoro.

La tutela economica, al contrario, opera esclusivamente per le dimissioni volontarie presentate entro il primo anno di vita del bambino, così come previsto dall’articolo 55 1 comma d.lgs. 151/2001.

Dimissioni delle lavoratrici madri: INL pubblica la relazione annuale.

Related Articles

Coerentemente con l'impegno continuo di LAROCCAWEB s.r.l. di offrire i migliori servizi ai propri lettori e utenti, abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi