7grammilavoro

Corte di Cassazione: rifiuto del lavoratore di svolgere mansioni non corrispondenti alla propria qualifica professionale

Corte di Cassazione: rifiuto del lavoratore di svolgere mansioni non corrispondenti alla propria qualifica professionale
Ottobre 18
09:43 2018

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 24118 del 3 ottobre 2018 si è occupata del rifiuto a priori da parte del lavoratore di svolgere prestazioni non corrispondenti alla propria qualifica professionale.

Secondo quanto affermato dalla Corte, infatti, il lavoratore non può rifiutarsi in via preventiva essendo tenuto ad eseguire le disposizioni datoriali ex articoli 2086 e 2014 del codice civile.

Il lavoratore può, in ogni caso, agire in giudizio per chiedere che la propria prestazione lavorativa venga ricondotta nell’ambito della propria qualifica professionale.

Fonte: Corte di Cassazione

Related Articles

Coerentemente con l'impegno continuo di LAROCCAWEB s.r.l. di offrire i migliori servizi ai propri lettori e utenti, abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione. informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi