7grammilavoro

Cassazione: è onere dell’Inail dimostrare che chi lavora in ambiente nocivo non ha diritto alla malattia professionale

Cassazione: è onere dell’Inail dimostrare che chi lavora in ambiente nocivo non ha diritto alla malattia professionale
aprile 10
14:21 2018
Con l’ordinanza n. 8416/18, la Corte di Cassazione ha stabilito che spetta all’Inail dimostrare che chi lavora in ambiente nocivo non ha diritto alla malattia professionale.
Difatti, in presenza di una malattia multifattoriale tabellata o in caso di malattia multifattoriale non tabellata, ma di cui viene provata in giudizio la cancerogenicità del fattore professionale, l’esistenza di un nesso eziologico tra patologia contratta e luogo di lavoro può essere negato, con onere della prova a carico dell’Inail, solo quando può ritenersi con certezza che il morbo è l’effetto di un fattore estraneo all’attività lavorativa.

Related Articles

continuando nella navigazione del sito, dichiari di accettare l'uso di cookies. informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostate su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione . Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni o si fa clic su "Accetto" , allora si acconsente all'uso dei cookies.

chiudi