7grammilavoro

Cassazione: legittimo licenziamento per sottrazione di documenti aziendali

Cassazione: legittimo licenziamento per sottrazione di documenti aziendali
ottobre 27
10:06 2017

Con la sentenza n. 25147/2017, la Corte di Cassazione ha ritenuto legittimo il licenziamento di un dipendente che aveva sottratto, ma non ceduto a soggetti terzi, dati aziendali non protetti da password.

La Suprema Corte ha ritenuto che tale condotta del lavoratore, prendendo in considerazione l’articolo 52 del CCNL del settore chimico, sia riconducibile a mancanza di diligenza sul lavoro. Alla violazione del suddetto articolo viene prevista la possibilità di recesso.

Infine, la Corte ha affermato l’irrilevanza della mancata protezione, da parte di specifiche password, dei documenti sottratti. Difatti, tale circostanza non autorizza in nessun modo il dipendente a procedere ad una appropriazione per proprie finalità dei predetti dati aziendali.

Fonte: Corte di Cassazione

About Author

redazionale

redazionale

Related Articles

Coerentemente con l'impegno continuo di LAROCCAWEB s.r.l. di offrire i migliori servizi ai propri lettori e utenti, abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione. informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi